Dottorato in Matematica e Scienze Computazionali

Coordinatore: prof.ssa Maria Carmela Lombado (Università degli Studi di Palermo)
Durata: triennale

Descrizione ed obiettivi del corso
Il corso di dottorato si svolge in consorzio tra le Università degli Studi di Catania, Messina e Palermo. La sede amministrativa è Palermo, ed i dottorandi possono scegliere in quale tra i tre Atenei svolgere la loro ricerca.

L'obiettivo primario del Dottorato è la formazione di giovani ricercatori nei settori della Matematica Pura e Applicata e delle Scienze Computazionali e la creazione di figure professionali che possano trovare sbocco sia nel settore della ricerca universitaria che nel mondo dell'industria.

Il programma formativo si articola su tre livelli:
- frequenza di corsi di lezione (principalmente nei primi due anni) sia di base che sulle tematiche di ricerca del dottorato;
- impegno in progetti di ricerca;
- stesura della tesi di dottorato sotto la supervisione dei docenti specializzati nelle aree di ricerca scelte dai dottorandi (il terzo anno).

Gli studenti parteciperanno a seminari specialistici, ed avranno la possibilità di effettuare soggiorni di studio presso altre università che hanno dato la loro disponibilità, o di effettuare stages presso imprese, enti pubblici o centri di ricerca.

Sbocchi occupazionali e professionali
Lo sbocco occupazionale principale del Dottorato è nel settore della ricerca, sia universitaria che aziendale.
In ambito universitario, i neo dottori parteciperanno a bandi per assegni di ricerca, sia in Italia che all'estero, per proseguire l'attività di ricerca avviata con il dottorato.  La formazione avanzata acquisita durante il dottorato permetterà ai neo dottori di ambire a posti di lavoro presso aziende ad alta tecnologia, dove le loro competenze di matematica (soprattutto applicata) e di informatica potranno risultare molto richieste.
L'analisi della situazione occupazionale dei neo dottori che abbiano conseguito il dottorato nelle discipline matematiche e informatiche mostra che di fatto la maggior parte dei neo dottori trova sbocco immediato in istituzioni di ricerca, sia in Italia che all'estero.

XXXII ciclo XXXIII ciclo XXXIV ciclo XXXV ciclo
  Astuto Clarissa Guarnotta Umberto Curreri Francesco
  Cappello Giorgia Macca Emanuele Filippone Giuseppe
  Licata Alessandra Palmisano Vincenzo Frigenti Fabio
  Maugeri Nicola Troia Danny Grifò Gabriele
  Asenova Miglena   Inferrera Guglielmo
  Buttitta Giulia   Moradi Leila
  Collura Donatella   Navarra Francesco
  Famà Alessio   Romana Giuseppe
  Genoese Francesco   Sciacca Daniele
  Nastasi Antonella   Muqaddss Nimra
  Schicchi Daniele    
  Guastella Davide