Scheda docente


FILIPPO STANCO

Ruolo: Associato
Settore Scientifico Disciplinare: INF/01 - INFORMATICA
Sede: SEDI DI CATANIA V.le A. Doria, 6
Ufficio: Dipartimento di Matematica e Informatica, viale A. Doria 6, 95125 Catania
Telefono: 0957383051
Fax: 095330094
E-mail: fstanco@dmi.unict.it
Facebook: https://www.facebook.com/filippo.stanco
Twitter: https://twitter.com/FilippoStanco
Sito web: Link


  • Note biografiche:
    Filippo Stanco è nato a Nicosia (EN) nel 1975. Ha conseguito la Laurea in Scienze dell’Informazione (summa cum laude) nel 1999 e il Dottorato di Ricerca in Informatica nel 2003. E’ stato Assegnista di Ricerca dal 2003 al 2005 presso l’Università di Trieste e dal 2005 al 2006 presso l’Università di Catania. Dal 2006 al 2014 è stato Ricercatore (SSD INF 01) presso il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania. Dal 2014 ad oggi è Professore Associato presso il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Catania. I suoi interessi di ricerca includono lo zooming, super-resolution, restauro digitale, rimozione di artefatti, filtraggio di immagini, interpolazioni e analisi delle tessiture. Gli interessi di Filippo Stanco includono inoltre l’applicazione dell’informatica per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali.  Ha pubblicato numerosi paper in riviste e conferenze internazionali. È un associato IEEE. Ulteriori dettagli sono disponibili su http://www.dmi.unict.it/~fstanco
  • Attività:

    PROGETTI

    ·         Collaborazione con il Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica e Informatica dell’Università di Trieste sul tema “Realizzazione degli algoritmi per la rilevazione e localizzazione dei danni subiti da stampe fotografiche d’epoca”, anno 2003;

    ·         Contratto di ricerca tra il DMI (Dipartimento di Matematica e Informatica) e il gruppo AST Catania Lab di STMicroelectronics volto alla realizzazione di tecniche innovative per l’incremento di risoluzione di immagini fotografiche attraverso l’utilizzo di tecniche adattive locali (1 marzo 2003 – 28 febbraio 2004). Membro del comitato scientifico.

    ·         Assegnista di Ricerca dal 2003 al 2005, presso l’Università di Trieste, settore scientifico-disciplinare ING-INF/01- Elettronica, sul tema “Sviluppo di un sistema di restauro per stampe fotografiche d’epoca (SIRAD)”, Responsabile Prof. G. Ramponi;

    ·         Assegnista di Ricerca dal 2005 al 2006, presso l’Università di Catania, settore scientifico-disciplinare INF/01- Informatica, sul tema “Elaborazione delle Immagini e grafica computerizzata”, Responsabile Prof. G. Gallo;

    ·         Dal 2007 ad oggi responsabile del progetto di digital archaeology chiamato Archeomatica, nato dall’incontro sinergico tra due organi di ricerca dell’Università di Catania, il Centro di Archeologia Cretese e dall’Image Processing Lab. Il progetto ha lo scopo di investire nello sviluppo di nuovi applicativi informatici per la ricerca archeologica in modo da aumentare il processo di integrazione e di mutuo scambio di esperienze tra le due discipline, con una particolare attenzione alle tematiche dell’archeologia minoica, oltreché di definire un linguaggio multidisciplinare comune per favorire il dialogo tra archeologia ed informatica, migliorando la qualità del loro messaggio all’esterno.

    ·         Dal 2007 ad oggi membro del Comitato Tecnico Scientifico del Laboratorio di Ricerca congiunto tra STMicroelectronics e il gruppo IPLab costituito nel corso del 2007 nell’ambito dell’ “Elaborazione di Immagini applicata a Dispositivi Mobile”.

    ·         Dal 2007 membro del Centro di Ricerca Interdisciplinare sulla Governance dello Sviluppo Territoriale dell’Università degli Studi di Catania;

    ·         Dal 28 ottobre 2008 membro del Centro di Archeologia Cretese  dell’Università degli Studi di Catania (http://www3.unict.it/cac-ct/);

     

    ATTIVITA’ SCIENTIFICA E PROGETTUALE

    ·         Titolare del progetto di ricerca dal titolo “Tecniche di Super-Resolution e Zooming di Immagini Digitali”, finanziato dall’Ufficio di Ricerca dell’Università di Catania nell’ambito del Progetto “Giovani Ricercatori per le iniziative di ricerca”, anno 2002.

    ·         Titolare del progetto di ricerca dal titolo “Digital restoration of vintage photographic prints: techniques for the automatic detection of cracks and creases”, finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del Progetto Europeo COST 276. Per lo sviluppo di tale progetto è stato necessario un periodo di studio presso il “Laboratorio di Comunicazioni e Immagini”dell’Università di Firenze con la supervisione del Prof. V. Cappellini, anno 2004;

    ·         Progetti di ricerca finanziati con fondi di Ateneo (quota ex 60%): “Multimedia Data Processing” – Responsabile Scientifico: Prof. Giovanni Gallo, Università di Catania, dal 2007 ad oggi.

    ·         Contratto di ricerca tra il DMI e l’azienda INFORM dal titolo DIAGNOSTICA PER IMMAGINI-DIMAGO, cofinanziato dal PIA Innovazione, prog. N. E01/0570/P 02. (Gennaio 2007 - Dicembre 2007). Responsabile scientifico Prof. S. Battiato.

    ·         Progetto di ricerca PANORAMA Ultrawide Context Aware Imaging (Programma ENIAC) (Durata 36 mesi da Aprile 2012) in partnership con Dipartimento di Matematica ed Informatica con STM, Philips, Bosch, Cmosis e altri partner europei, avente come oggetto lo sviluppo di dispositivi di imaging di nuova generazione in ambito medicale e consumer. Responsabile scientifico Prof. S. Battiato.

    ·         Progetto di ricerca EMOCUBE (PO/FESR Misura 4.1.1.2) finanziato dalla Regione Sicilia (Durata 18 mesi da Gennaio 2012) in partnership con l’azienda EdisonWEb avente come oggetto Sviluppo di moduli e interfacce innovative user-oriented nell’ambito del marketing digitale e di prossimità. Responsabile scientifico Prof. S. Battiato.

    ·         “Scientific and Technological Cooperation between Arab Republic of Egypt and Italian Republic”, Project SACPP no. 61-12-A2, A scientific approach to the conservation of printed photos. Place: The Egyptian-Italian Center for the Conservation of Antique Photographs and Paper. Durata 10 mesi da aprile 2013, responsabile Prof. E. Ciliberto

     

    ATTIVITA’ DI RICERCA APPLICATA AI BENI CULTURALI

    Dal 2007, direttore scientifico del progetto Archeomatica (www.archeomatica.unict.it)

    Modellazione 3D

    ·         Propylon e Stoà, Casa delle camere decapitate, Casa dei Vani Aggiunti Progressivamente di Haghia Triada, Creta. Per conto del Centro di Archeologia Cretese (2008-2012)

    ·         Bastione ovest, mazza di breccia, ariballos miceneo, modellino con betili, di Festòs Creta. Per conto del Centro di Archeologia Cretese (2008-2012)

    ·         Tempio megalitico di Borg in-Nadur, Malta. Per conto dell’Università di Malta (2010-11)

    ·         Acropoli di Polizzello, Sicilia. Per conto del Museo Regionale di Caltanissetta (2010-2012)

    Scansioni laser 3D

    ·         Scultura lignea raffigurante la testa di S. Francesco di Paola. Per conto dell’Ufficio Diocesano dei Beni Culturali di Caltagirone (2008)

    ·         Statua della Fortezza, Fondazione Diocesana Beni Culturali di Catania (2010-2012)

    ·         Statua togata, Fondazione Diocesana Beni Culturali di Catania (2010-2012)

    ·         Bassorilievo del Maestro da Mileto, Fondazione Diocesana Beni Culturali di Catania (2010-2012)

    ·         Scatola reliquiario medievale, Fondazione Diocesana Beni Culturali di Catania (2012)

    ·         Busto di Asclepio, Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, Siracusa (2008)

    ·         Telamone satiro, Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, Siracusa (2010-2011)

    ·         Epigrafe Mendolito di Adrano, Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, Siracusa (2011)

    ·         Testa del Priapo, Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, Siracusa (2012)

    ·         Ritratto di Augusto da Centuripe, Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, Siracusa (2012)

     

  • Pubblicazioni:

    LIBRI

    [1] S. Battiato, F. Stanco, “Fondamenti di Image Processing”, Argolibri edizioni, ISBN 88-88659-49-8, 2006.

    [2] R.C. Gonzalez, R.E. Woods - Elaborazione delle Immagini Digitali– Versione italiana a cura di S. Battiato e F. Stanco, Terza edizione, Pearson Italia, ISBN 978-88-7192-506-6, 2008.

    [3] G. Gallo, V. La Rosa, F. Stanco, D. Tanasi (eds.), Radamante al computer. Archeologia e informatica nel mondo minoico: l’esperienza catanese. Regione Siciliana, ISBN: 978-88-905786-0-1, febbraio 2011.

    [4] F. Stanco, S. Battiato, G. Gallo, “DIGITAL IMAGING FOR CULTURAL HERITAGE PRESERVATION. Analysis, Restoration and Reconstruction of Ancient Artworks”, CRC Press, ISBN: 978-1-4398217-3-2; 2011.

     

    CAPITOLI SU LIBRI:

    [1] R.M. Pidatella, F. Stanco, C. Santaera, “Eno/Weno Interpolation Methods for Zooming of Digital Images”. In Applied and Industrial Mathematics in Italy (Vol. II). Series on Advances in Mathematics for Applied Sciences: Volume 75, World Scientific, ISBN 978-981-270-938-7, pp. 480-491, 2007;

    [2] F. Stanco, D. Tanasi, Il 3d modeling in archeologia: il caso della Montagna di Polizzello, in R. Panvini, C. Guzzone, D. Palermo (eds.), Scavi del 2004 nell’area del santuario arcaico dell’acropoli, Viterbo 2009, BetaGamma, pp. 315-320. ISBN: 978-88-6164-132-7.

    [3] F. Stanco, G. Ramponi, A. Restrepo - Virtual Restoration of Antique Books and Photographs – In F. Stanco, S. Battiato, G. Gallo, “DIGITAL IMAGING FOR CULTURAL HERITAGE PRESERVATION. Analysis, Restoration and Reconstruction of Ancient Artworks”, CRC Press, ISBN: 978-1-4398217-3-2, pp. 263-298, 2011;

    [4] F. Stanco, D. Tanasi - Experiencing the Past. Computer Graphics in Archaeology – In F. Stanco, S. Battiato, G. Gallo, “DIGITAL IMAGING FOR CULTURAL HERITAGE PRESERVATION. Analysis, Restoration and Reconstruction of Ancient Artworks”, CRC Press, ISBN: 978-1-4398217-3-2, pp. 1-36, 2011;

    [5] F. Stanco, D. Tanasi, G. C. Guarnera, G. Gallo - Automatic classification of decorative patterns in the Minoan pottery of Kamares style – In C. Papaodysseus,  “Pattern Recognition and Signal Processing in Archaeometry: Mathematical and Computational Solutions for Archaeology”, IGI Global, DOI: 10.4018/978-1-60960-786-9, ISBN13: 9781609607869, ISBN10: 1609607864, EISBN13: 9781609607876, pp. 186-211, 2011;

    [6] F. Stanco, D. Tanasi, G. C. Guarnera, G. Gallo,  “Classification of decorative patterns in  Kamares pottery”. In G. Gallo, V. La Rosa, F. Stanco, D. Tanasi (eds.), Radamante al computer. Archeologia e informatica nel mondo minoico: l’esperienza catanese. Regione Siciliana, ISBN: 978-88-905786-0-1, pp. 19-50, febbraio 2011.

    [7] F. Stanco, D. Tanasi, “Experiencing the past: computer graphics in archaeology”. In G. Gallo, V. La Rosa, F. Stanco, D. Tanasi (eds.), Radamante al computer. Archeologia e informatica nel mondo minoico: l’esperienza catanese. Regione Siciliana, ISBN: 978-88-905786-0-1, pp. 51-88, febbraio 2011.

    [8] F. Stanco, D. Tanasi, S. Privitera, “The virtual model of the VAP house at Ayia Triada”. In G. Gallo, V. La Rosa, F. Stanco, D. Tanasi (eds.), Radamante al computer. Archeologia e informatica nel mondo minoico: l’esperienza catanese. Regione Siciliana, ISBN: 978-88-905786-0-1, pp. 125-136, febbraio 2011

    [9] F. Stanco, D. Tanasi, D. Cultrera, “Virtual reconstruction of the Borg in-Nadur megalithic temple”, Davide Tanasi and Nicholas C. Vella (eds), Site, artefacts and landscape - Prehistoric Borg in-Nadur, Malta, pp. 393-412 ©2011 Polimetrica International, Scientific Publisher Monza/Italy, ISBN 978-88-7699-223-0, ISSN 1974-6040 (including DVD)

    [10] F. Stanco, G. Ramponi, S. Carrato, D. Allegra, F.L.M. Milotta, “Virtual Restoration Techniques of Antique Photographs”, Mona Fouad Ali, Enrico Ciliberto, and Maha Ali (Editors), “Photographic Conservation”, in press.

     

     

     

    CO-EDIZIONI DI PROCEEDINGS

    [1]     G. Gallo, S. Battiato, F. Stanco – Proceedings of  Fourth Conference Eurographics Italian Chapter – ISBN 3-905673-58-4 – Catania, febbraio 2006;

    [2]     A.M. Gueli, F. Stanco, G. Stella – Proceedings of Quinto Congresso Annuale di Archeometria: Scienza e Beni Culturali – Siracusa, 26-29 febbraio 2008.

    [3]     Proceeding di ArcheoFOSS 2013.

     

     

    RIVISTE

    [1]     S. Battiato, G. Gallo, F. Stanco - A Locally-Adaptive Zooming Algorithm for Digital Images – Elsevier Science Inc. - Image and Vision Computing Journal, ISSN 0262-8856, vol. 20, Issue 11, pp. 805/812 – settembre 2002, (ISI Impact Factor: 1,029);

    [2]     S. Battiato, G. Gallo, G. Impoco, F. Stanco - An Efficient Re-indexing Algorithm for Colour-Mapped Images. IEEE Transactions on Image Processing, ISSN 1057-7149, vol. 13, n. 11, pp. 1419-1423, novembre 2004, (ISI Impact Factor: 2,011);

    [3]     F. Stanco, L. Tenze, G. Ramponi – Virtual Restoration of Vintage Photographic Prints Affected by Foxing and Water Blotches. SPIE JEI Journal of Electronic Imaging, ISSN 1017-9909, October - Volume 14, Issue 4- dicembre 2005, (ISI Impact Factor: 0,878);

    [4]     S. Battiato, F. Stanco – Digital Restoration for Antique Documents – In proceedings of VIII SIMAI Conference, Sampieri (RG), 22-26 maggio 2006, published on “Communications to SIMAI Conferences”, ISSN 1827 – 9015;

    [5]     S. Battiato, L. Rizzo, F. Stanco, S. Cafiso, A. Di Graziano - Pavement Surface Distress by Using Non-linear Image Analysis Techniques - In proceedings of VIII SIMAI Conference, Sampieri (RG), 22-26 maggio 2006, published on “Communications to SIMAI Conferences”, ISSN 1827 – 9015;

    [6]     R.M. Pidatella, F. Stanco, C. Santaera - ENO/WENO Interpolation methods for the zooming of digital images -In proceedings of VIII SIMAI Conference, Sampieri (RG), 22-26 maggio 2006, published on “Communications to SIMAI Conferences”, ISSN 1827 – 9015;

    [7]     F. Stanco, L. Tenze, G. Ramponi – A Technique to Correct Yellowing and Foxing in Antique Books. IET Image Processing 2007. ISSN: 1751-9659, Vol 1, n. 2, pp. 123-133, giugno 2007, (ISI Impact Factor 2006: 0,461);

    [8]     S. Battiato, F. Rundo, F. Stanco - Self Organizing Motor Maps for Colour Mapped Image Re-indexing – IEEE Transactions on Image Processing, ISSN 1057-7449, Vol. 16, Issue 12, pp. 2905-2915 – dicembre 2007 (ISI Impact Factor 2006: 2,701);

    [9]     G.M. Farinella, A.M. Gueli, F. Stanco - Automatic Recognition of Color Pigments from Raman Spectrum Analysis – In proceedings of 9th Congress of SIMAI (Italian Society of Mathematics Applied to Industry), Symposium “Image Analysis Methods for Cultural Heritage”, Roma, 15 - 19 settembre 2008, published in “Communication to SIMAI congress”, ISSN 1827-9015, Vol. 3, pp. 211-221, 2009;

    [10] G. Gallo, F. Milanese, E. Sangregorio, F. Stanco, D. Tanasi, L. Truppia – Coming back home. The virtual model of the Asclepius roman statue from the Museum of Syracuse (Italy) – Virtual Archaeology Review, Vol. 1, Issue 2, May 2010, ISSN 1989-9947, pp. 93-97;

    [11] L. Arcifa, D. Calì, A. Patanè, F. Stanco, D. Tanasi, L. Truppia - Laserscanning and 3D Modelling Techniques in Urban Archaeology: the Excavation of ‘St. Agata al Carcere’ Church in Catania. Virtual Archaeology Review, Vol. 1, Issue 2, May 2010, ISSN 1989-9947, pp. 44-48;

    [12] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Digital Reconstruction of Fragmented Glass Plate Photographs: the Case of Archaeological Photography – Communications in Applied and Industrial Mathematics, ISSN 2038-0909, 2011.

    [13] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo – Virtual Restoration of Fragmented Glass Plate Photographs of Archaeological Repertoires - Virtual Archaeology Review, Vol. 2, Issue 03, May 2011, pp. 141-144, ISSN: 1989-9947.

    [14] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo, M. Buffa, B. Basile - Augmented Perception of the Past. The Case of Hellenistic Syracuse - Special Issue on Recent Achievements in Multimedia for Cultural Heritage in Journal of Multimedia Guest Editors: Rita Cucchiara and Costantino Grana Vol 7, No 2, May 2012, pp. 211-216 (JMM, ISSN 1796-2048).

    [15] F. Stanco, D. Tanasi - Virtual Acropolis. Digital recreation of a Sicilian Archaic sanctuary - Virtual Archaeology Review, Vol. 3, Issue 5, May 2012, ISSN 1989-9947, pp. 126-130;

    [16] F. Stanco, “Frammenti di storia. Il riconoscimento automatico dei motivi decorativi della ceramica Kamares”. Archeomatica, ISSN: 2037-2485, settembre 2012, pp. 6-9;

    [17] F. Stanco, D. Tanasi, “Beyond Virtual Replicas. 3D Modelling and Maltese Prehistoric Architecture”, in Journal of Electrical and Computer Engineering, Hindawi Publishing Corporation, Volume 2013, Article ID 430905, DOI: http://dx.doi.org/10.1155/2013/430905, - issn: 2090-0147, pp. 1-7;

    [18] F. Stanco, D. Caruso, D. Messina, D. Tanasi, B. Basile, "Illuminating the past: application of Reflectance Transformation Imaging (RTI) on non-Hellenic epigraphy of Archaic Sicily”, submitted to ACM Journal on Computing and Cultural Heritage, 2014.

    [19] F. Stanco, D. Allegra, F.L.M. Milotta, “Tracking Error in Digitized Analog Video. Automatic Detection and Correction” – Multimedia Tools and Applications, special issue on Multimedia for Cultural Heritage, DOI: 10.1007/s11042-014-2068-1, 2014.

    [20] G. Puglisi, F. Stanco, G. Barone, P. Mazzoleni, “Automatic Extraction of Petrographic Features from Pottery of Archaeological Interest”, submitted to ACM Journal on Computing and Cultural Heritage, 2014.

     

    CONFERENZE (con Proceedings e Referees)

    [1]     A. Buemi, G. Gallo, F. Stanco, Multi-scale edge finding in noisy pictures. In Proceedings of Spring Conference on Computer Graphics SCCG 2000, pp. 94-101. Bratislava, Slovacchia – Maggio 2000, ISBN 80-223-1486-2;

    [2]     S. Battiato, G. Gallo, F. Stanco - A New Edge-Adaptive Zooming Algorithm for Digital Images - In Proceedings of  IASTED Signal Processing and Communications SPC 2000 - pp. 144-149, Marbella, Spagna, ACTA Press ISBN: 0-88986-396-6 - Settembre 2000;

    [3]     S. Battiato, G. Gallo, G. Impoco, F. Stanco - A Color Reindexing Algorithm for Lossless Compression of Digital Images - In Proceedings of IEEE Spring Conference on Computer Graphic SCCG 2001 - pp. 104-108, Budmerice, Slovacchia - Aprile 2001, ISBN: 0-7695-1215-1

    [4]     N. Alessi, S. Battiato, G. Gallo, M. Mancuso, F. Stanco - Automatic Discrimination of Text Images – In Proceedings of  SPIE Electronic Imaging 2003 - Sensors, Cameras, and Applications for Digital Photography, Editor(s): Morley M. Blouke; Nitin Sampat; Nitin Sampat; Ricardo J. Motta; Ricardo J. Motta, Vol. 5017B-40, pp. 7-15, Santa Clara, CA USA, ISBN 9780819448170, 2003;

    [5]     S. Battiato, G. Gallo, M. Mancuso, G. Messina, F. Stanco - Analysis and Characterization of Super-Resolution Reconstruction Methods – In Proceedings of SPIE Electronic Imaging 2003 - Sensors, Cameras, and Applications for Digital Photography, Editor(s): Morley M. Blouke; Nitin Sampat; Nitin Sampat; Ricardo J. Motta; Ricardo J. Motta,  Vol. 5017B-37, pp. 1-7, Santa Clara, CA USA, ISBN 9780819448170, 2003;

    [6]     N. Alessi, S. Battiato, G. Gallo, M. Mancuso, F. Stanco – Low Level Feature’s Set for Text Image Discrimination – In Proceedings of EURASIP Workshop on Non Linear Signal and Image Processing – NSIP 2003, pp. 21-30 – Grado, Italia - Giugno 2003;

    [7]     S. Battiato, G. Gallo, F. Stanco - Smart Interpolation by Anisotropic Diffusion – 12th International Conference on Image Analysis and Processing (ICIAP 2003), 17-19 September 2003, Mantova, Italy. IEEE Computer Society 2003, ISBN 0-7695-1948-2, pp. 572-577;

    [8]     F. Stanco, G. Ramponi, A. De Polo – Towards the Automated Restoration of Old Photographic Prints: A Survey – The IEEE Region 8 EUROCON 2003: computer as a tool: 22-24. September 2003, Faculty of Electrical Engineering, University of Ljubljana, Ljubljana, Slovenia: proceedings, pp. 370-374, ISBN 078037763X, 9780780377639;

    [9]     F. Stanco, G. Ramponi, L. Tenze – Removal of Semi-Transparent Blotches in Old Photographic Prints – In proceedings of 5th COST 276 Workshop , pp. 25-29 – Praga, Repubblica Ceca – Ottobre 2003;

    [10] F. Stanco, L. Tenze, G. Ramponi, A. De Polo – Virtual Restoration of Fragmented Glass Plate Photographs – MELECON 2004 : proceedings of the 12th IEEE Mediterranean Electrotechnical Conference, May 12-15, 2004, Dubrovnik, Croatia, pp. 243-246, ISBN            0780382714, 9780780382718;

    [11] F. Stanco, L. Tenze, G. Ramponi – “Foxing” in Vintage Photographs: Detection and Removal – In Proceedings of EUSIPCO 2004, M.. Rupp, G.. Matz, Franz Hlawatsch (eds), pp. 493-496, Technische Universität Wien, 2004, ISBN: 3200001658, 9783200001657

    [12] S. Battiato, G. Di Blasi, G. Gallo, A. Lo Giuoco, M. Madonia, S. Nicotra, F. Stanco – Digital Image Analysis and Enhancement -  In Proceedings of II Convegno del Gruppo Italiano Ricercatori in m GIRPR 2004 – Perugia, Italia – Settembre 2004;

    [13] F. Stanco, G. Ramponi, L. Tenze – A Method for Improving the Visual Quality of Digitized Antique Books – In Proceedings of 7th COST 276 Workshop – Ankara, Turchia – Novembre 2004;

    [14] F. Stanco, L. Tenze, A. De Rosa ­– An Improved Method for Water Blotches Detection and Restoration –ISSPIT 2004: proceedings of the Fourth International Symposium on Signal Processing and Information Technology: December 18-21, 2004, Rome, Italy, IEEE Publisher: Piscataway, NJ, ISBN: 0780386892   DDC: 621.3822, pp 457-460

    [15] G. Ramponi, F. Stanco, W. Dello Russo, S. Pelusi, P. Mauro – Digital Automated Restoration of Manuscripts and Antique Printed Books – CAPPELLINI VITO, HEMSLEY JAMES (editors) Electronic imaging & the Visual Arts. EVA 2005 Florence 2005, ISBN 88-371-1546-6

    [16] F. Stanco, G. Ramponi - Detection of Water Blotches in Antique Documents – In Proceedings of 8th COST 276 Workshop - Trondheim, Norvegia - Maggio 2005;

    [17] V. Bruni, A. Crawford, D. Vitulano, F. Stanco – Visibility Based Detection and Removal of Semi-Transparent Blotches on Archived Documents – Alpesh Ranchordas, Helder Araújo, Bruno Encarnação (Eds.): VISAPP 2006: Proceedings of the First International Conference on Computer Vision Theory and Applications, 2 Volumes, Setúbal, Portugal, February 25-28, 2006. INSTICC - Institute for Systems and Technologies of Information, Control and Communication 2006, ISBN 972-8865-40-6;

    [18] S. Battiato, F. Rundo, F. Stanco – Color Palette Images Re-indexing by Self Organizing Motor Maps – In proceedings of Eurographics Italian Chapter Conference 2006, Catania, Italia; ISBN 3-905673-58-4, pp. 241-246, 22-24 febbraio 2006;

    [19] S. Battiato, F. Stanco – A New Descreening Technique in the Frequency Domain – In proceedings of Eurographics Italian Chapter Conference 2006, Catania, Italia; ISBN 3-905673-58-4, pp. 137-142, 22-24 febbraio 2006;

    [20] CAFISO S., S. BATTIATO, A. DI GRAZIANO, L. RIZZO, STANCO F (2006). Pavement Surface Distress by Using Non-linear Image Analysis Techniques. In: Symposium SIMAI. Ragusa, 2006, p. 1-5

    [21] S. Battiato, F. Rundo, F. Stanco – ALZ: Adaptive Learning for Zooming Digital Images – In Proceedings of International Conference on Consumer Electronics ICCE 2007 - Las Vegas (USA) - gennaio 2007, ISBN 1-4244-0763-X;

    [22] S. Battiato, F. Rundo, F. Stanco – A Novel Image Re-Indexing by Self Organizing Motor Maps – In Proceedings of IEEE ICIP 2007 – International Conference on Image Processing Vol. VI, pp. 1-4 – San Antonio (USA), settembre 2007; ISSN :  1522-4880, E-ISBN :  978-1-4244-1437-6, Print ISBN: 978-1-4244-1437-6;

    [23] F. Stanco, D. Tanasi – La Computergrafica nella Ricerca Archeologica, dal 3D Modeling alla Digital Archaelogy – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, 26-29 febbraio 2008, pp. 605-617, ISBN 978-88-95936-11-6;

    [24] A. Cavallaro, G.M. Farinella, G. Gallo, A.M. Gueli, F. Stanco, S.O. Troja – Caratterizzazione di pigmenti pittorici: un algoritmo per l’identificazione dei picchi Raman – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, 26-29 febbraio 2008, pp. 279-289, ISBN 978-88-95936-11-6;

    [25] G.M. Farinella, F. Stanco, D. Tanasi – Digital-Kamares: un sistema automatizzato per riconoscere e classificare la ceramica minoica di stile Kamares – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, 26-29 febbraio 2008, pp. 547-556, ISBN 978-88-95936-11-6;

    [26] F. Stanco, D. Tanasi - Reconstructing the past: il 3d modeling nella ricerca archeologica - 3° Workshop Open Source, Free Software e Open Format nei processi di ricerca archeologica, a cura di L. Bezzi, D. Francisci, P. Grossi, D. Lotto, Padova, 8-9 maggio 2008, pp. 17-32. Edizioni QUASAR Roma. 2011. (ISBN versione cartacea = 978-88-7140-480-6; ISBN versione digitale = 978-88-7140-483-7).

    [27] E. Sangregorio, F. Stanco, D. Tanasi – The Archeomatica Project: towards a new application of computer graphics in archaeology – In proceedings of Eurographics Italian Chapter Conference 2008, pp. 1-5, Salerno, 2-4 luglio 2008, ISBN 978-3-905673-68-5;

    [28] S. Battiato, F. Rundo, F. Stanco - An Improved Image Re-Indexing Technique by Self Organizing Motor Maps – In: Computational Color Imaging. Saint-Etienne, 26-27 marzo 2009, vol. 5646/2009, p. 62-70, BERLIN, HEIDELBERG: Springer, ISBN: 978-3-642-03264-6, doi: 10.1007/978-3-642-03265-3_7;

    [29] G. Gallo, F. Milanese, E. Sangregorio, F. Stanco, D. Tanasi, L. Truppia – Coming back home. The virtual model of the Asclepius roman statue from the Museum of Syracuse (Italy) – I Congresso Internazionale di Archeologia e Informatica Grafica Patrimonio e Innovazione, pp.  417- 421, Siviglia, Spagna, 17-20 giugno 2009, ISBN 978-84-694-4359-0;

    [30] L. Arcifa, D. Calì, A. Patanè, F. Stanco, D. Tanasi, L. Truppia - Laserscanning and 3D Modelling Techniques in Urban Archaeology: the Excavation of ‘St. Agata al Carcere’ Church in Catania. I Congresso Internazionale di Archeologia e Informatica Grafica Patrimonio e Innovazione, pp. 301 – 305, Siviglia, Spagna, 17-20 giugno, 2009, ISBN 978-84-694-4359-0;

    [31] G. Gallo, F. Stanco, D. Tanasi - Riconoscimento automatico di motivi decorativi nelle ceramiche minoiche di stile Kamares da Festòs – 13°  Giornata di Archeometria della Ceramica: Nuove metodologie analitiche e di trattazione dei dati nello studio della ceramica in archeologia ed in architettura, Catania, 26-27 Marzo 2009, paper submitted;

    [32] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Virtual Restoration of Fragmented Glass Plate Photographs of Archaeological Repertoires – Arqueologica 2.0, II International Meeting on Graphic Archeology and Informatics, Cultural Heritage and Innovation Arqueológica 2.0, Sevilla, 16-19 June 2010, pp. 289-292, ISBN 978-84-694-4361-3;

    [33]  G.C. Guarnera, F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Classification of decorative patterns in Kamares pottery – In proceedings of SCCG 26th Spring Conference on Computer Graphics,  Budmerice, 13-15 maggio 2010, Publisher: Comenius University, Bratislava. Editor: Martin Samuelcik. ISSN 1335-5694. ISBN 978-80-223-2644-5, pp. 20-23;

    [34] F. Stanco, D. Tanasi, Restauro virtuale di frammenti ceramici, Convegno su Risorse ambientali e impianti produttivi a Gela nell’antichità: primi risultati di un progetto di ricerca congiunto, Museo Archeologico Regionale di Gela, Gela, 22-23 Ottobre 2010, paper submitted;

    [35] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Free to rebuild. Software open source per la ricostruzione virtuale delle architetture minoiche di Haghia Triada, Creta – in G. De Felice, M. G. Sibilano (a cura di) Insulae Diomedeae, ArcheoFOSS 2010, Open Source, Free Software e Open Format nei processi di ricerca archeologica, Atti del V Workshop (Foggia, 6-7 maggio 2010), Edipuglia, Bari 2011, pp. 143-150, ISBN 978-88-7228-623-4, 2011;

    [36] G. Barone, S. Battiato, G. Gallo, P. Mazzoleni, G. Puglisi, F. Stanco – Il Problema del Riconoscimento Automatico delle Caratteristiche Petrografiche in Sezione Sottile di Ceramiche di Interesse Archeologico - VI Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Pavia, 15-18 febbraio 2010, Riccardi M.P., Basso E. (a cura di), Patron Ediore Bologna. ISBN 978-88-555-3181-8, 2012;

    [37] F. Stanco, D. Tanasi, “Virtual Acropolis. Digital recreation of a Sicilian Archaic sanctuary”,   Arqueologica 2.0, III International Meeting on Graphic Archeology and Informatics, Cultural Heritage and Innovation Arqueológica 2.0, Sevilla, 2011, pp. 289-292;

    [38] F. Stanco, D. Tanasi, M. Buffa, B. Basile - Augmented perception of the past. The case of the Telamon from the Greek theater of Syracuse - Multimedia for Cultural Heritage: First International Workshop, MM4CH 2011, Modena, Italy, May 3, 2011, Revised Selected Papers (Communications in Computer and Information Science) Modena (Italy), pp. 126-135, Publication Date: March 11, 2012, ISBN-10: 3642279775, ISBN-13: 978-3642279775, Edition: 2012.

    [39] F. Stanco, D. Tanasi, A. Bruna, V. Maugeri, “Automatic Color Detection of Archaeological Pottery with Munsell System” – In proceedings of 16th International Conference Image Analysis and Processing ICIAP 2011, Ravenna, Italy, September 2011, LNCS 6978, pp. 337-346, ISBN 978-3-642-24084-3, 2011.

    [40] F. Stanco, D. Tanasi, A. M. Gueli, G. Stella, “Beyond archaeologist’s sight. Towards an automatic system of Munsell color detection of ancient pottery” – AIAr 2012, VII Congresso Nazionale di Archeometria, 22-24 febbraio 2012, Modena, Italy. A cura di Vezzalini G., Zannini P. ISBN: 978-88-555-3166-5, 2012.

    [41] F. Stanco, D. Tanasi, A. M. Gueli, “Computer graphics solutions for dealing with colors in archaeology”, CGIV 2012, 6th European Conference on Colour in Graphics, Imaging, and Vision, Amsterdam, the Netherlands; May 2012; p. 97-101; ISBN / ISSN: 978-0-89208-291-9

    [42] F. Stanco, A. M. Gueli, “Computer graphics solutions for pottery colors specification”, in proceedings of Digital Photography IX (EI116), Part of the IS&T/SPIE  Annual Symposium on Electronic Imaging, 3-7 February 2013. ISSN: 0277786X, ISBN: 978-081949433-7, DOI: 10.1117/12.2007280.

    [43] G. Puglisi, F. Stanco, G. Barone, P. Mazzoleni, “Automatic Petrographic Feature Extraction from Pottery of Archaeological Interest”, in Proceedings of 8th International Symposium on Image and Signal Processing and Analysis (ISPA 2013) September 4-6, 2013, Trieste, Italy. Pages 541-544, ISBN 978-953-184-187-0, ISSN 1845-5921, pp 541-544.

    [44]  Filippo Stanco, Matteo Buffa, Giovanni Maria Farinella, “Automatic Braille to black conversion”, in proceedings of XIII Conference of the Italian Association for Artificial Intelligence, Turin (Italy), December 4-6, 2013. Lecture Notes in Computer Science, Volume 8249 LNAI, 2013, Pages 517-526, Code 102107, ISSN: 03029743, ISBN: 978-331903523-9, DOI: 10.1007/978-3-319-03524-6_44. 2013.

    [45] F. Stanco, D. Tanasi, D. Caruso, D. Messina, B. Basile, “Enhanced analysis and transcription of non-Hellenic inscriptions from Archaic Sicily through open source digital techniques”, ARCHEOFOSS 2013, Catania, 18-19 giugno 2013.

    [46] Filippo Stanco, Dario Allegra, and Filippo Luigi Maria Milotta, “Detection and Correction of Mistracking in Digitalized Analog Video”, In proceedings of ICIAP 2013 International Workshops, Naples, Italy, September 9-13, 2013, workshop MM4CH 2013, 2nd International workshop on Multimedia for Cultural Heritage. New Trends in Image Analysis and Processing – ICIAP 2013, Alfredo Petrosino, Lucia Maddalena, and Pietro Pala (Eds.), LNCS 8158, ISBN: 978-3-642-41189-2 (Print) 978-3-642-41190-8 (Online), issn: 0302-9743, pp. 218-227.

    [47] F. Stanco, D. Tanasi, B. Basile, F. Cordano, G. Lamagna, “Enhanced analysis and transcription of non-Hellenic inscriptions from Archaic Sicily through open source digital techniques”, Submitted to Archeologia e Calcolatori, 2014.

    [48] G.M. Farinella, D. Allegra, F. Stanco, “A Benchmark Dataset to Study the Representation of Food Images?”, ECCV European Conference in Computer Vision, Workshop Assistive Computer Vision and Robotics, Zurich, September 6-12, 2014

    [49] Filippo Stanco, Giovanni Gallo, Giovanna Cannata, Marcella Lombardo, “Multi-modal digitalization of Cultural Heritage Artifacts”, Smart Tools and Apps for Graphics STAG, Cagliari - September 22-23, 2014

     

     

    ABSTRACT in atti di conferenze

    [50] F. Stanco, D. Tanasi – La Computergrafica nella Ricerca Archeologica, dal 3D Modeling alla Digital Archaelogy – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, Sicilia, abstract p. 84, 26-29 febbraio 2008;

    [51] A. Cavallaro, G.M. Farinella, G. Gallo, A.M. Gueli, F. Stanco, S.O. Troja – Caratterizzazione di pigmenti pittorici: un algoritmo per l’identificazione dei picchi Raman – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, Sicilia, abstract p. 133, 26-29 febbraio 2008;

    [52] G.M. Farinella, F. Stanco, D. Tanasi – Digital-Kamares: un sistema automatizzato per riconoscere e classificare la ceramica minoica di stile Kamares – AIAr 2008, V Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Siracusa, Sicilia, abstract p. 174, 26-29 febbraio 2008;

    [53] F. Stanco, D. Tanasi - Reconstructing the past: il 3d modeling nella ricerca archeologica - 3° Workshop Open Source, Free Software e Open Format nei processi di ricerca archeologica, Padova, abstract, 8-9 maggio 2008;

    [54] G.M. Farinella, A.M. Gueli, F. Stanco - Automatic Recognition of Color Pigments from Raman Spectrum Analysis – In proceedings of 9th Congress of SIMAI (Italian Society of Mathematics Applied to Industry), Symposium “Image Analysis Methods for Cultural Heritage”, Roma, 15 - 19 settembre 2008, abstract, p. 21;

    [55] G. Mercadante,S. Privitera, F. Stanco, D. Tanasi - 3D Modeling in Archaeology and Minoan Crete: the Architecture of Aghia Triada (Crete) – In proceedings of 9th Congress of SIMAI (Italian Society of Mathematics Applied to Industry), Symposium “Image Analysis Methods for Cultural Heritage”, Roma, 15 - 19 settembre 2008, abstract, p. 22;

    [56] G. Gallo, F. Stanco, D. Tanasi - Riconoscimento automatico di motivi decorativi nelle ceramiche minoiche di stile Kamares da Festòs – 13°  Giornata di Archeometria della Ceramica: Nuove metodologie analitiche e di trattazione dei dati nello studio della ceramica in archeologia ed in architettura, Catania, 26-27 Marzo 2009, abstract;

    [57] G. Barone, C. Calabrò, G. Gallo, M.F. La Russa, P. Mazzoleni, F. Stanco – Representation of the degradation of stone buildings in Ortigia, Siracusa using digital cartography – Geoitalia, settembre 2009, abstract, ISBN 1724-4285;

    [58] G. Barone, S. Battiato, G. Gallo, P. Mazzoleni, G. Puglisi, F. Stanco – Il Problema del Riconoscimento Automatico delle Caratteristiche Petrografiche in Sezione Sottile di Ceramiche di Interesse Archeologico - VI Congresso Nazionale di Archeometria, Scienza e Beni Culturali, Pavia, 15-18 febbraio 2010, Abstract;

    [59] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Free to rebuild. Software open source per la ricostruzione virtuale delle architetture minoiche di Haghia Triada, Creta – ArcheoFOSS 2010, Open Source, Free Software e Open Format nei processi di ricerca archeologica, Foggia, 6-7 maggio 2010, abstract;

    [60] F. Stanco, D. Tanasi, G. Gallo - Virtual Restoration of Fragmented Glass Plate Photographs of Archaeological Repertoires – Arqueologica 2.0, II International Meeting on Graphic Archeology and Informatics, Cultural Heritage and Innovation Arqueológica 2.0, Sevilla, 16-19 June 2010, abstract;

    [61] Filippo Stanco, Davide Tanasi, Giovanni Gallo, Enzo Gabriele Leanza - Digital Reconstruction of Fragmented Glass Plate Photographs: the Case of Archaeological Photography SIMAI 2010, Cagliari, 21-25 giugno 2010, abstract, p. 158.

    [62] F. Stanco, D. Tanasi, Restauro virtuale di frammenti ceramici, Convegno su Risorse ambientali e impianti produttivi a Gela nell’antichità: primi risultati di un progetto di ricerca congiunto, Museo Archeologico Regionale di Gela, Gela, 22-23 Ottobre 2010, abstract;

     

    CONFERENZE senza Proceedings:

    [1]     S. Battiato, G. Gallo, F. Stanco - A Zooming Algorithm for Digital Images – Presented to the II Workshop MURST: Modelli per il trattamento della conoscenza parziale nel processo decisionale - Lipari, Italia – luglio 2000;

    [2]     F. Stanco, G. Ramponi, A. De Polo – Electronic Restoration of Photographic Prints – Microelettronica, Rassegna Industriale – Vicenza, Italia – ottobre 2003;

    [3]     F. Stanco, G. Ramponi, A. De Polo – The SIRAD project: Restoration and Fruition of Digitalized Photographic Archives – Minerva European Conference: Content Quality for Cultural Web Sites – Parma, Italia – novembre 2003;

    [4]     F. Stanco, L. Tenze, G. Ramponi - Electronic Restoration Techniques for Photographic Archives – Conferenza Annuale Gruppo di Elettronica – Courmayeur, Italia – giugno 2004;

    [5]     F. Stanco – Sistema di Restauro Avanzato Digitale per Archivi Fotografici e Beni Culturali (SIRAD) – Giornate di Scienza della Conservazione – Siracusa, Italia – ottobre 2004;

    [6]     F. Stanco – Digital Restoration of Antique Documents - ICVSS International Computer Vision Summer School 2007, Detection, Recognition and Segmentation in Context – Sampieri (RG), 9-14 luglio 2007;

    [7]     G. Gallo, G. Mercadante, E. Sangregorio, F. Stanco, D. Tanasi – Blender application in archaeological research – 7th Blender Conference 2008, Amsterdam, 24-26 ottobre 2008;

    [8]     F. Stanco, Archeomatica Project - Electronic Imaging and the Visual Arts EVA 2011 Florence, 4 – 6 May 2011;

    [9]     F. Stanco, D. Tanasi - "Blending" past and future. Virtual reconstructions of archaeological heritage. Workshop LOW-COST 3D - Sensori, algoritmi e applicazioni - Trento, 8-9 Marzo 2012;

     

    ARTICOLI E ATTIVITA’ DIVULGATIVE

    [1]     F. Stanco, D. Tanasi - Vedere per capire. Una nuova sinergia tra informatica ed archeologia: il progetto Archeomatica – Bollettino d’Ateneo dell’Università di Catania, 30 dicembre 2007;

    [2]     F. Stanco – L’uso delle scansioni 3D nei beni culturali – Notte dei Ricercatori, Catania, 26 settembre 2008;

     

    SOFTWARE

    ·         Contenuti multimediali e modelli 3D nel DVD "Polizzello. La Montagna dei Sicani", Regione Siciliana, 2009;

    ·         App per telefonini Android, “Bellini nella città di Bellini”, coordinatore scientifico del progetto.

  • Note:

    note

  • Collaboratori:

    Dario Allegra (PhD Student)

    Filippo Luigi Maria Milotta (PhD Student)

  • Descrizione:

    La mia attività di ricerca è rivolta principalmente verso tematiche di Elaborazione delle Immagini, Computer Grafica, Computer Vision e loro applicazioni.

    Dopo la laurea ho affiancato all’interesse per lo studio delle tessiture quello per il miglioramento della qualità percettiva delle immagini digitali. In particolare, oggetto della mia ricerca sono stati due specifici problemi: lo Zooming e la Super Resolution. Lo Zooming consente di ingrandire una immagine ricavando informazioni da un solo frame di input; mentre la Super Resolution ingrandisce una immagine partendo da più frame e fornendo all’utente dettagli non visibili nelle singole immagini di input. Lo studio delle tecniche classiche di Zooming e Super Resolution e la ricerca di nuove soluzioni ha fornito i risultati rilevanti della mia tesi di Dottorato. Tutti gli algoritmi proposti, i risultati sperimentali e le comparazioni con altre tecniche sono stati pubblicati su riviste e presentati a conferenze internazionali. Lo studio di questi argomenti ha costituito una componente rilevante della ricerca condotta dal Dipartimento di Matematica e Informatica con il gruppo Digital Still Camera dell’STMicroelettronics di Catania sul tema “Resolution Enhancement: Beyond the Gray Level”. Tale collaborazione è proseguita su tematiche analoghe anche durante un periodo di post-doc trascorsso presso l’Università di Trieste.

    Dal 2003 mi occupo di restauro digitale dei beni culturali. Il primo obiettivo è stato quello di ricercare algoritmi e creare software che automatizzassero il rinvenimento e il restauro di difetti nelle stampe fotografiche antiche. Tale ricerca, finanziata con un assegno di ricerca biennale presso l’Università di Trieste, ha avuto come partner l’archivio fotografico fiorentino Fratelli Alinari, fra i più grandi e antichi d’Europa. Ho sviluppato algoritmi per la detection e il restauro virtuale di alcuni tipi di difetti delle fotografie antiche come ad esempio le gore d’acqua, il foxing e le crepe. Altro problema affrontato è stato il riaccostamento automatico di frammenti di vetro appartenenti a negativi fotografici. L’obiettivo è quello di riaccostare i pezzi, colmando eventuali lacune per poter generare un positivo dove non sia evidente il punto di raccostamento.

    Contemporaneamente al miglioramento delle stampe fotografiche sono anche stati studiati algoritmi per il restauro virtuale di libri antichi. In particolare, mi sono occupato del ringiovanimento virtuale della carta di libri stampati e manoscritti, e della rimozione del foxing da fogli di carta con alto contenuto di cellulosa.

    La ricerca è proseguita affrontando problemi provenienti dallo stesso dominio di applicazioni ma che richiedono approcci differenti: il miglioramento del contrasto locale in una immagine; la sostituzione di aree di immagini con altre e la conseguente riduzione degli effetti visivi usando tecniche di Poisson editing; la ricostruzione dell’immagine originale a partire da immagini stampate in halftoning.

    Dalla primavera del 2007 ho costituito presso il Dipartimento di Matematica e Informatica un gruppo di lavoro denominato Archeomatica che attualmente coordino. Si tratta di un progetto sinergico tra archeologia ed informatica ed ha lo scopo di investire nello sviluppo di nuovi applicativi informatici per la ricerca archeologica, in modo da aumentare il processo di integrazione e di scambio di esperienze tra le due discipline. L’attività di ricerca si articola in diverse tematiche di studio che, oltre alla realizzazione tridimensionale di modelli archeologici, per la prima volta filologicamente corretti e non semplicemente indicativi, spaziano dall'elaborazione di database visuali per lo studio della ceramica, allo scanning tridimensionale dei reperti archeologici, alla ricostruzione digitale del paesaggio archeologico, alla specificazione del colore e alla realtà aumentata applicata ai beni culturali.

    Nel corso della mia attività di ricerca mi sono inoltre occupato di potenziare le prestazioni degli standard di compressione più diffusi (ad es. Jpeg) mediante il miglioramento del rapporto di compressione delle immagini a colori indicizzate proponendo un riordinamento della palette in modo da creare una matrice di indici con lievi transazioni spaziali. Il riordinamento viene ottenuto creando un grafo completo in cui nodi sono gli indici della palette e gli archi hanno peso uguale al numero di volte che i due nodi da esso congiunti sono connessi nell’immagine. Il problema diventa quello di trovare un cammino Hamiltoniano in un grafo pesato ed è stato risolto trovando una approssimazione del Traveling Salesman Problem. Inoltre, abbiamo contribuito al miglioramento delle prestazioni degli algoritmi di compressione proponendo metodi efficienti di discriminazione tra immagini contenenti testo e immagini senza testo. La discriminazione si basa sull’analisi delle componenti connesse della mappa binaria dei lati privata dei massimi locali.

 
 



Clicca qui per accedere all'area riservata